Oggi percorreremo insieme i passi per fare il set-up corretto di un sistema di filtraggio delle email lato-server attraverso Dovecot Sieve e Roundcube.
Sieve Mail Filter

Alla fine di questo articolo avremo la possibilità di avere un nostro sistema automatico di filtraggio email e conseguente smistamento in un cartella determinata basato su regole di filtraggio a nostra scelta.

Cosa c’è nel cofano?! (What is all this about?)

Il progetto che sta dietro a tutto questo è conosciuto come Pigeonhole. Le cosa fantastiche sono state l’aver aggiunto sia il supporto al linguaggio Sieve (RFC 5228), sia il protocollo ManageSieve (RFC 5804) al Dovecot Secure IMAP Server. In aggiunta a questo metteci la possibilità di manipolare le vostre regole attraverso l’interfaccia web di Roundcube

Prima di procedere, come al solito, preoccupiamoci di attivare una sessione screen:

Verificate che il vostro sistema sia aggiornato!  (se non lo fosse… beh … fatelo!!!)

ABILITIAMO DOVECOT MANAGE-SIEVE

Installiamo  ciò che è necessario

Aggiungiamo le corrette direttive al nostro file di configurazione

Verifichiamo che le direttive siano simili a queste:

 

Creo i file di log come indicati nel fil di configurazione

Riavviamo il nostro servizio principale perché le nostre modifiche abbiamo effetto

Ora non ci resta che controllare se il servizio è attivo e funzionante.

Il primo comando dovrebbe restituire qualcosa di simile

mentre il secondo ci dirà se la porta di ascolto è stata correttamente impostata

SET-UP DEI FILTRI GLOBALI

Prossimo step è quello di creare un filtro che abbia come regola quella di sismtare le email contrassegnate come SPAM dal nostro  SpamAssassin nella relativa cartella Spam/Junk. Procediamo con la creazione del seguente file:

e aggiungiamo un paio di regole

ABILITIAMO IL PLUGIN SIEVE IN ROUNDCUBE

install-and-set-up-roundcube-webmail-interface-300x225

Per poter maneggiare le regole di filtraggio lato-server attraverso  Roundcube, dobbiamo abilitare il plugin  managesieve editando pochi file di configurazione.

Spostiamo nell ROOT Directory di RoundCube

Successivamente nella cartella del plugin copiamo il file della configurazione di default e sistemiamolo come segue:

Ora potete procedere a fare il login attraverso l’interfaccia web di Roundcube e navigate attraverso  Impostazioni > Filtri e create nuovi set di filtri e/o regole.

Total
1
Shares